LA CINTURA IN PALESTRA, TRA MITO E REALTÀ

1

La cintura per il sollevamento pesi: feticcio adorato e presente in tutte le palestre, da quelle per fighetti fino a quelle per strongman. Ma perché la si indossa?

Se andate dal classico tizio che fa bicipiti coi manubri emettendo grugniti animaleschi, e gli chiedete perché indossi la cintura anche quando va in bagno, la risposta sarà sempre la solita: “serve a proteggere la schiena”.

Ok, come?

Se fate questa domanda, aspettatevi solo risposte confuse e sconclusionate.

Pensate davvero che la cintura vi aiuti a ‘bloccare’ la schiena e quindi a proteggerla? Vi freno subito: se riusciste davvero in qualche modo a ‘bloccare’ la schiena, non riuscireste a fare movimenti complessi come lo squat, gli stacchi, o altro.

E allora, a cosa serve la cintura?

Indossare la cintura migliora la compattezza e stabilità del rachide. Per dirla meglio, una buona cintura aumenta la IAP, la pressione intra-addominale: così facendo, la stabilità spinale ne beneficia notevolmente. Con l’esperienza, acquisiamo una buona capacità di modulare la IAP, il che non rende strettamente necessario l’uso della cintura per migliorare la stabilità del rachide. Tuttavia, se saputa usare, una buona cintura è un valido aiuto per ridurre il rischio di infortuni.

Come si definisce una buona cintura?

Prima di tutto, mi tocca, forse, infrangere un’altra delle vostre certezze: le cinture che si vedono in palestra, quelle larghe dietro e strette davanti, non servono a niente. Infatti, le cinture che possono aiutarvi, sono quelle che utilizzano i powerlifters, cioè alte almeno una decina di centimetri nella parte anteriore, come quella mostrata in foto.

Image result for cintura powerlifting

Image result for belt powerlifting

La parte sui cui la cintura esercita una funzione positiva non è la schiena, ma la parte anteriore (la pancia, per intenderci). Quando si solleva un carico importante, la cavità addominale si espande durante lo sforzo. La cintura contrasta questa espansione, andando così ad aumentare la pressione endo-addominale, con già sottolineati benefici in termini di stabilità. La cintura da sola però non basta, eseguire una respirazione corretta è indispensabile per aumentare la IAP. E qui entra in gioco la cosiddetta manovra di Valsalva (di cui è presente un video esplicativo tra gli approfondimenti). Questa è un’inspirazione di tipo diaframmatico, che grazie alla contrazione del diaframma stesso consente di comprimere la cavità addominale.

Eh ma se utilizzi la cintura i muscoli della schiena di indeboliscono perché non li utilizzi..

A ragion di logica, si può capire quanto poco senso abbia questa affermazione. Pensate che durante uno stacco da terra pesante, i muscoli della schiena vadano completamente off solo perché il vostro cervello capisce che state indossando la cintura? Se così fosse, vi pieghereste come statuette di gelatina, cintura o non cintura.

La letteratura scientifica non sembra aver raggiunto un’opinione comune riguardo alla possibilità che l’utilizzo di questo accessorio vada a togliere lavoro ai muscoli paraspinali, e quanto negativa possa essere una loro parziale disattivazione.

In ogni caso, è stupido fare gli estremisti: tra chi preferirebbe essere fucilato nella pubblica piazza piuttosto che indossare la cintura, e chi la indossa pure per fare le alzate laterali, c’è l’uso con il cervello. Insomma, è un ottimo strumento da utilizzare per aumentare la performance, solitamente quando si usano carichi importanti (>80%RM) e del quale non bisogna diventare dipendenti. Quando usarla? Beh chiaramente in esercizi in cui un aumento della IAP è benefico: su tutti squat e stacchi (varianti comprese) in cui il carico grava sul rachide.

 

Approfondimenti:

Articolo sulla cintura, by Project Invictushttps://www.projectinvictus.it/cintura-sollevamento-pesi-qual-suo-corretto-utilizzo/

Video sulla cintura, by Max Power Training https://www.youtube.com/watch?v=MF2gX2F1EbA&t=24s

Video sulla manovra di Valsalva by Max Power Training https://www.youtube.com/watch?v=Bv3NeMkfiqw

 

Personal training online: clicca QUI!

Il nostro programma di FORZA: Strength War.

Programma d’allenamento pensato per chi torna dalle vacanze, è stato fermo qualche settimana/mese di troppo, o non sa come fare la transizione tra definizione e massa: clicca QUI.

Il nostro programma di forza/ipertrofia: 12 SETTIMANE DA ANTISECCHI

Il nostro programma per la definizione: clicca QUI.

Guida per il download: clicca QUI.

Seguici su Fb: Odio i secchi.
Gruppo Facebook: Ois Army.
Sconti integratori: Codici sconto The Protein Works, MyProtein, Muscle Nutrition, Go Nutrition e Bulkpowders.